Share

logo FBSeguici su Facebook     Seguici su YouTube   Iscriviti alla nostra newsletter 


Tu sei qui

Paesaggi (IL)limitati

Lunedì 18 Novembre, ore 10:00-Domenica 24 Novembre, ore 16:00

Luogo

Laboratorio sociale Via Prè, 137- Genova orari:10.00-13.00/14.00-16.00 e Vetrine negozi Piazzetta Santa Brigida

PAESAGGI (IL)LIMITATI

Collettiva di disegni degli alunni delle scuole primarie

Questo progetto vuole inserirsi nell’ambito della Settimana UNESCO di Educazione allo Sviluppo Sostenibile, dedicata quest’anno a “I paesaggi della bellezza: dalla valorizzazione alla creatività” e prende spunto dai quadri di un pittore genovese, Riccardo Bottaro che, tramite la sua arte, comunica un’idea di “paesaggio” diversa dall’accezione classica. I paesaggi che lui raffigura sono limitati a quello che scorge dalla finestra della propria abitazione nel centro storico genovese, ma in quello che può sembrare banale o antiestetico a un occhio poco attento, l’artista riesce a cogliere il bello e a farcelo apprezzare. L’insegnamento è che il “bello” si può trovare dovunque, basta saperlo riconoscere. Questo concetto, noi dell’Associazione Matermagna vorremmo comunicarlo soprattutto alle nuove generazioni, affinché riescano a trovare il bello attorno a loro e imparino così a rispettare e a salvaguardare tutto ciò che li circonda.

Con queste premesse abbiamo pensato di coinvolgere sia l’artista Bottaro che gli alunni di alcune classi delle scuole primarie di Genova in una “collettiva pittorica” originale, dove si potranno ammirare al contempo le opere del pittore Bottaro e quelle dei bambini, ai quali sarà chiesto di rappresentare tramite un disegno cosa vedono dalla propria finestra di casa, dando loro la possibilità di dare sfogo alla propria creatività ed esortandoli a ricercare la bellezza attorno a loro.

La scelta di utilizzare la forma di “collettiva” serve per incentivare la partecipazione ad un progetto e alla vita della comunità senza alimentare lo spirito di competizione.

 

                                                              

Theme by Danetsoft and Danang Probo Sayekti inspired by Maksimer